Non sono solo le bellezze architettoniche, culturali e storiche di Conversano a colpire e a rimanere nel cuore di chiunque la visiti e si immerga nelle sue atmosfere di altri tempi. Un’altra eccellenza conversanese è infatti la cucina che, ben radicata nelle tradizioni pugliesi, offre la varietà e il gusto tipico della buona tavola mediterranea, vanto nostrano in tutto il mondo.
Oltre alle abitudini e le ricette tramandate di generazione in generazione, oggi Conversano è anche fucina di avanguardia e voglia di sperimentazione, ed è così che si mescolano prodotti e sapori antichi con la fantasia e la voglia di scoperta e novità.

Fra le produzioni agricole tipicamente locali, spiccano su tutte le ciliegie, ormai rinomate anche fuori dal territorio italiano, regine dell’agricoltura conversanese per varietà e quantità produttiva e protagoniste della tradizionale Sagra che prende vita all’inizio di giugno e di ricette genuine e gustosissime. Sempre più conosciute anche in ambito internazionale, fra le varietà più apprezzate merita una doverosa menzione la Ciliegia Ferrovia che prende il nome dal primo albero nato lungo la tratta ferroviaria Sud-Est. Dalla forma a cuore, il peduncolo lungo e la dimensione importante è una ciliegia dal sapore intenso perfetto per preparazioni alimentari come marmellate e frutti sciroppati. Ha una lunga conservazione (fino a 7 giorni) e questo ha permesso la sua diffusione anche all’estero.
Polposa e succosa, ha un’ottima riuscita nelle marmellate che vengono preparate alla vecchia maniera con la classica pentola per la marmellata e conservata in casa per l’inverno. E’ possibile gustarla in deliziose crostate che ci riportano ai sapori rassicuranti e familiari o nelle tradizionali pastatelle, piccoli dolci a forma di panzerotto con un golosissimo ripieno di marmellata di ciliegie, noci e gocce di cioccolato!

Fra le altre eccellenze culinarie non si possono trascurare le preparazioni come dolci e bevande alle mandorle, altra coltivazione diffusa nel conversanese, e piatti tipici della tradizione pugliese preparati con i prodotti locali.
Dalle famosissime orecchiette alle cime di rapa, al ragù o gli straccetti di cavallo; dalle pettole, piccole palline di pasta lievitata e fritta nell’olio in versione dolce o salata fino alle polpette di pane, piatto povero ma gustoso tipico della tradizione conversanese.

La visita alla città di Conversano merita quindi una doverosa scoperta delle sue tipicità culinarie e il territorio valorizza particolarmente questa tradizione con Sagre, ristoranti che fanno vanto di prodotti e ricette locali e corsi di cucina tipica immersi in ambientazioni favolose come le antiche masserie.
Scoprite sapori antichi ma di grande genuinità, immergetevi nello splendido territorio circostante costellato di ciliegi, mandorli e vitigni. Fate la conoscenza di chi, delle tradizioni, ne ha fatto tesoro e le condivide con amore e passione permettendovi di conoscere ciò che è stato tramandato loro dalle precedenti generazioni per mantenere vivi la memoria e i sapori di un tempo.

La cucina di Conversano è un vanto del territorio e merita sicuramente di essere apprezzata nel modo più tipico possibile! Una cittadina tutta da scoprire!